Pipe Rigate di Mais Bianco con Spirulina in vellutata di carote, batata e amaranto soffiato

Piatto di Pipe Rigate di Mais Bianco con Spirulina in vellutata di carote, batata e amaranto soffiato

Se ti piace la ricetta, tagga #bontasana nelle tue storie.

 
Per 4 persone


Una scatola di Pipe Rigate di Mais Bianco con Spirulina Bontasana
3 batate
300 g carote
2 porri
200 ml crema di cocco
1 l acqua di cottura della pasta
2 g curcuma
2 cucchiai di amaranto soffiato
Olio EVO q. b.
2–3 rametti di timo fresco
Sale integrale q. b.
Pepe bianco q. b.

Per prima cosa procedete con la cottura delle Pipe Rigate di Mais Bianco con Spirulina in acqua bollente per 8 minuti. A cottura avvenuta scolatele senza buttare l’acqua di cottura e tenetela da parte. Usate poco olio EVO per evitare che le Pipe Rigate si attacchino tra loro.

Lavate e mondate le carote, un porro e la batata, poi tagliate entrambi a rondelle di circa 1 cm, fate rosolare a fuoco dolce in una casseruola per 10 minuti con l’olio, sale e un po’ di pepe bianco. Aggiungete un po’ di acqua di cottura della pasta per evitare che si attacchi e dopo qualche minuto versate la restante acqua e portate a cottura le verdure per 20–25 minuti circa.

Trascorso il tempo versate nelle verdure la crema di cocco e la curcuma, frullate il tutto fino a ottenere una crema densa e omogenea.

In una teglia ricoperta da carta forno adagiate l’altro porro tagliato a rondelle, lavato e privato della buccia esterna, condite con un po’ di olio, sale e rametti di timo, fate gratinare per 15 minuti a 175°C a forno statico.

Portate nuovamente a bollore la crema e servite con le Pipe Rigate di Mais Bianco con Spirulina precedentemente cotte, i porri gratinati e una spolverata di amaranto soffiato tostato in padella.

Ricetta di Carla Casali, Veg Chef


Cerca